A.1 - Area Ex Fornaci

 

Descrizione area




Il distretto è collocato lungo la via ferroviaria tra le località Pieve e Boschetti.
La superficie territoriale interessata è di circa 4ha.
Confina su tre lati con l’abitato del quartiere della Pieve ed una zona verde mentre sul lato sud confina con la ferrovia, l’ accesso all’area avviene tramite varco nel rilevato ferroviario. 
La zona, morfologicamente definibile come una gola o una piccola valle, ospita insediamenti residenziali sparsi ed ampie aree verdi: sul versante collinare est insiste un’attività di florovivaista. 
Sono in cantiere i lavori che collegheranno la variante collinare con il raccordo autostradale, tali opere comprendono la realizzazione di una galleria e di una viabilità nuova. 
L’insediamento è costituito da un ampio piazzale in parte asfaltato e in parte sterrato ed ospita un manufatto edilizio di archeologia industriale legato alle origini di fornace per laterizi.
Lo stato di conservazione dello stabile in mattoni è decente, nonostante l’assenza di manutenzione e l’abbandono.
 
Obiettivi e criteri d’intervento
La Trasformazione è volta alla riiorganizzazione urbanistica ed edilizia del Distretto.
I nuovi volumi si dovranno concentrare nella parte centrale; l’area di cessione sarà localizzata in parte a nord, in prossimità dal tracciato della variante Aurelia, ed in parte a sud lungo la linea ferroviaria.
L’edificio di valore storico documentario presente nel Distretto dovrà essere mantenuto.





 

Localizzazione e caratteristiche dell'area

 

          

Perimetrazione dell'area

Previsioni urbanistiche



Art. 16 - Criteri generali d'intervento per i Distretti di Trasformazione
 
2. All'interno dei Distretti di Trasformazione è prevista una completa trasformazione urbanistica relativa a nuovi insediamenti, a nuovi servizi, e ad interventi di riuso urbano, così come indicato nell’elaborato P4 “Album dei distretti di trasformazione urbanistica”. I Distretti
individuati sono stati classificati in tre differenti tipologie:
b) distretti di Trasformazione per funzioni produttive
- API Aree per funzioni produttive integrate
 
PER GLI EDIFICI IN ROSSO:
Art. 12 - Ambiti di conservazione in area urbanizzata
 
5. Le modalità operative previste per classificazione di edificio è la seguente:
- A3 - edifici di valore ambientale e documentario e quelli di impianto storico che hanno subito trasformazioni non rilevanti;
- sono ammessi gli interventi di manutenzione qualitativa e la ristrutturazione edilizia r1 di cui al precedente art. 6.




Regole della trasformazione

Ripartizione funzionale
Superficie territoriale (St) = mq 40.092
Superficie edificabile (Se) + Verde privato (Ve) ≤70% St = mq 28.064
Area di cessione compensativa (Ac)c ≥ 30% St= mq 12.028


Mix funzionale (usi previsti)
Funzioni terziarie e commerciali : 40% della Sul
Funzioni produttive manifatturiere : 40% della Sul
Flessibile : 20% della Sul

Usi regolati
Funzioni abitative: max 10% Sul

Indici urbanistico ecologici
Superficie Territoriale (St) = mq 40.092
Indice di utilizzazione territoriale (Ut) = 3.500 mq/ha
Superficie utile lorda (Sul) = mq 14.032
Superficie permeabile (Sp) = 20 % della St

Estratto catastale

Progetto esistente




Il progetto PORTI
Investire alla Spezia
Contatti & Link
Comune della Spezia
Assessorato Sviluppo Economico e Politiche Comunitarie
Piazza Europa, 1
19124 La Spezia
Telefono: +39 0187 727 248 / +39 0187 727 401
Fax: +39 0187 727 218
E-mail: politiche.comunitarie@comune.sp.it

Provincia della Spezia
Settore Organizzazione - Bilancio - Coordinamento dei Comuni
Servizio Europa Coordinamento Comuni
Via Veneto, 2 
19124 La Spezia
Telefono: +39 0187 742 383
Fax: +39 0187 742 360
E-mail: politiche.comunitarie@provincia.sp.it

Oppure compila il form sottostante:
 
*

*

*

*

*



Privacy *

* Obbligatori